prima ero schizofrenica…ora siamo guarite

di Mario Jorio
con Sarah Pesca

FOGLIO BIANCO, PRESTO SCARABBOCCHIARE.
TANTO PER RIEMPIRE IL VUOTO…

…Come dire come mal dire: un lavoro sulla memoria dei miei spettacoli in più di trent’anni di frequentazione beckettiana.
Bisognava iniziare diversamente. Lo ammetto. Avevo iniziato dall’inizio, figuratevi, come un vecchio coglione. In effetti è come scrivere in cima a un mucchio di polvere. Ora è fango, poco fa era polvere, deve esser piovuto.

Un gioco tra l’ironia e la drammaticità della vita, un delirio tra verità e falsità, un via vai d’io, naturalmente “io” tra parentesi.
Si direbbe un’insurrezione di molecole, l’interno di una pietra un millesimo di secondo prima che si disintegri.

Il personaggio di una vecchietta travolto anche dal ricordo di una brodaccia d’amori, dal tempo che vola, un’attrice che si svela ed esce di scena e diventa…ancora un’altra…
Un divertente leitmotiv sul vagabondaggio di un io spappolato, un lavoro drammaturgico basato sui canoni beckettiani, ma con una scrittura quasi improvvisata,
andando a memoria, frammenti di frammenti da varie fonti, invenzioni e grumi dalla mia memoria…

M.J.

Debutto 27 febbraio 2013 Teatro della Tosse, Genova

 

 

CONTATTI
Mario Jorio

+39 339 5618 043
mj@mariojorio.it

Commenti (0)

› Nessun commento ancora.

Pingback (0)

› Nessun pingback ancora.